Il pistacchio di Bronte DOP

Pistacchio di Bronte DOP
Pistacchio di Bronte DOP

Conosciuto col nome di "Oro verde dell'Etna", la pianta di pistacchio si diffuse e trovò il suo habitat naturale nel terreno vulcanico di Bronte durante il periodo della dominazione Araba in Sicilia nell' VIII e IX Sec. a.C. Un connubio straordinario tra la pianta ed il terreno lavico che, concimato dalle ceneri vulcaniche, favorì la produzione di un frutto che per qualità supera la restante produzione mondiale. Nasce così la tradizione e la ricchezza della "città del pistacchio": grazie agli agricoltori e al loro duro lavoro nella cura dei pistacchieti tramandato in generazioni. Il frutto si distingue per il suo intenso colore rosso rubino all'esterno e verde smeraldo all'interno, per la sua forma allungata e di dimensioni maggiori, e per un sapore dall'aroma forte, sublime, di qualità superiore. Come se non bastasse, il pistacchio di Bronte è ricchissimo di sostanze nutritive e benefiche. L'alto contenuto di omega 6, omega 9 e acido oleico, fondamentali per l'organismo, mantiene integre le cellule del corpo e le loro funzionalità. La presenza dei polifenoli contrasta l'azione dei radicali liberi e riduce l'assorbimento degli zuccheri. Le vitamine del gruppo B, E hanno una importante funzione antiossidante. E' anche fonte di sali minerali (tra cui potassio, magnesio, ferro e calcio), proteine vegetali e aminoacidi. Infine è considerato un antitumorale e previene malattie virali e cardiache grazie alla presenza dei grassi monoinsaturi che riducono il colesterolo cattivo. Tutti motivi che da sempre spingono Don Cannolo a non utilizzare altre tipologie di pistacchio nei suoi cannolipaste di pistacchio e torroncini. Tradizione e qualità prima di ogni cosa. Ricevili comodamente a casa con un click per vivere intensi attimi di piacere.

Bronte, Sicilia
Bronte, Sicilia

Si ringrazia Luca Galli per lo scatto a Bronte e Fabio Ingrosso per lo scatto ai pistacchi di Bronte